logo

IL MASSAGGIO SHIATSU: che cos’è e a che cosa serve.

Shiatsu

Shiatsu

Come nasce lo shiatzu come terapia manuale

Il massaggio è sicuramente una delle forme più antiche e naturali di terapia. L’azione di stimolare la superficie cutanea con frizioni o pressioni esercita effetti immediati, come ognuno può sperimentare massaggiandosi energicamente su una contusione recente o, più delicatamente, su un’articolazione dolente. Già nell’antichità il massaggio era stato sistematizzato con la codificazione di precise tecniche per rendere la stimolazione più efficace, e, nell’ambito della scienza medica cinese, erano state applicate ad esso le stesse teorie energetiche sulle quali si fondano l’agopuntura, la dietetica e la fitoterapia.
Lo shiatsu è una forma di terapia manuale nata in Giappone all’inizio del XX° secolo ad opera di maestri che praticavano tecniche di massaggio tradizionale dette “anma” o “do-in”, direttamente derivate dal massaggio tradizionale cinese o “tuina”.
In Giappone la medicina cinese approdò con i monaci buddhisti attorno al 560 d.C. e venne rapidamente assimilata e sviluppata con caratteristiche proprie dal popolo giapponese sino a farne una medicina quasi a sé stante. Anche il massaggio subì lo stesso destino. Durante l’epoca Edo (XVII° secolo) nella istruzione dei medici giapponesi era compreso l’anma, perché si riteneva che la conoscenza del massaggio fosse indispensabile per capire la struttura del corpo umano e il percorso dei meridiani, nonché per trovare i punti di agopuntura. Nei secoli però si perdette la capacità di usare appieno le potenzialità di queste tecniche, che divennero appannaggio di terapisti minori, quasi sempre ciechi, sino a sfociare in un uso solo edonistico-estetico. Agli inizi del Novecento però, parallelamente al manifestarsi di un atteggiamento modernista del governo giapponese (restaurazione Meiji), fortemente ostile a tutta la tradizione medica non di stampo scientifico occidentale, ci fu una riscoperta del massaggio terapeutico. Grazie all’opera di maestri che unirono le conoscenze moderne con quelle tradizionali, si sviluppò una tecnica di terapia manuale caratterizzata dalla pressione statica su punti e su aree corporee e dalla mobilizzazione degli arti e della colonna, che prese il nome di shiatsu.

Nato ad Arzergrande (PD) nel 1968. Nel 1990 mi sono rivolto alla medicina alternativa per risolvere alcuni problemi di salute. Cominciò così il mio interesse per l’armonia del Corpo, della Mente e dello Spirito come mezzo di auto-guarigione.